Il sito 'Museo Diocesano' (http://www.museodiocesanobellunofeltre.it) utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

  • Home
  • Sulle tracce di Andrea Bellunello

Sulle tracce di Andrea Bellunello: una ritrovata Maestà lignea del Rinascimento


frontale_bellunello.jpg

Il Museo Dicoesano Belluno-Feltre è lieto di presentare per la prima volta al pubblico in Italia un'importante scultura lignea del tardo Quattrocento attribuibile al celebre artista rinascimentale Andrea di Bortolotto de Foro, detto Bellunello, che resterà in esposizione al Museo fino al 17 luglio 2022.

Andrea Bellunello (Contrada de Foro, poi Campedèl, Belluno ca. 1435 - San Vito al Tagliamento ca. 1494) è considerato uno dei più importanti artisti attivi tra i territori del Veneto Orientale e del Friuli nella seconda metà del Quattrocento. Negli ultimi decenni la sua figura è stata indagata e riconsiderata dagli studiosi, che ne hanno rivalutato l'attività, ampliando il corpus di opere ricondotto all'artista e mettendone in luce, a fianco di quello di pittore e frescante, anche il ruolo di scultore. A Belluno si trova l'unica scultura firmata da Bellunello a oggi nota, conservata nella parrocchiale di Cavarzano; si tratta di una Madonna in Trono col Bambino del 1481 proveniente dalla distrutta chiesa di Santa Maria Nova in Borgo Tiera, nell'area del Cinema Italia che riporta l'iscrizione OPVS. ANDREAE. OLIM./ BORTHOLOTI. DE. FORO./ BELLVNEH(NSIS) MCCCCLXXX[I].

All'attività scultorea di Bellunello oggi si può pertanto aggiungere anche l'opera in legno policromo raffigurante la Madonna in trono col Bambino al centro di questo evento, che giunge a Feltre grazie al prestito temporaneo concesso eccezionalmente della galleria Longari Arte Milano. Alla scultura è dedicata una sala con allestimento specifico e pannelli didattici che ne illustrano lo stile, il suo restauro, e la inseriscono nel contesto bellunese con la proposta di un percorso all'interno della diocesi, da Feltre al Cadore, alla scoperta della scultura del Quattrocento e del primo Cinquecento. L'esposizione della scultura è accompagnata da un agile fascicolo che inaugura la serie "Quaderni del Museo Diocesano", con contribuiti di Serenella Castri, Letizia Lonzi, mons. Giacomo Mazzorana, Ginevra Pignagnoli, Lucio Zambon e Manlio Leo Mezzacasa.

Ricordiamo che il museo è aperto dal venerdì alla domenica dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.00 oppure tutti gli altri giorni su prenotazione.

Info & Contatti

Sito: www.museodiocesanobellunofeltre.it
Email: info@museodiocesanobellunofeltre.it
Email: direzione@museodiocesanobellunofeltre.it
Tel.  0439 844082 (nei giorni di apertura)
Cell. 329 7512121

Orario di visita

(1° giugno - 30 settembre)
Venerdì 09.30 - 13.00 | 14.30 -19.00
Sabato 09.30 - 13.00 | 14.30 -19.00
Domenica 09.30 - 13.00 | 14.30 -19.00

Diocesi di Belluno-Feltre

Museo Diocesano Arte Sacra
Via Paradiso, 19 - 32032 Feltre (BL)

Sede legale Associazione Ars Sacra:
Piazza Duomo, 3 - 32100 Belluno (BL)
C.F. 93041060257 - P.I. 01056020256
Museo Diocesano Belluno Feltre

Museo Diocesano Belluno Feltre

Via Paradiso, 19 - 32032 Feltre (BL)
Tel. 0439 844082 (nei giorni di apertura) - Cell. 329 7512121
info@museodiocesanobellunofeltre.it
direzione@museodiocesanobellunofeltre.it
chiesa belluno feltre v20

  museo diocesano belluno feltre amei